Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 15:26

Flaviomob.

Flavio, è scritto in Mt 5-18. "Finchè non siano passati il cielo e la terra, neanche uno iota della legge passerà". Mica l'ho detto io.  L'adulterio sempre peccato resta, solo che Gesù dice di perdonare 70 volte 7, dopodichè la pena è quella. Vorrei che tu distinguessi il peccato dalla pena, la pena, come si sa, puo' variare per infinite contingenze.

Anche al tempo di Antigone vi erano leggi ( dura lex sed lex), e non capisco perchè ultimamente , di essa, sia stata fatta un'eroina,e al teatro, e al cinema.
Ciao.
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 15:34

Rom.

E tu dovresti attirare l'attenzione dell'Altissimo su tutte queste tue qualità? Ma se Lui ha contato tutti i capelli che hai in testa!
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Afam




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:05

Ma vi rendete conto che state parlando di qualcosa che non può essere "compresa" dalla nostra piccola mente umana? allegro
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:15

Afam ha scritto:
Ma vi rendete conto che state parlando di qualcosa che non può essere "compresa" dalla nostra piccola mente umana? allegro

No, Afam: con tutto il rispetto, vorrei farti notare che stiamo parlando di qualcosa che è stata partorita dalla piccola mente umana, tramandata e trascritta da voci e mani umane, e governata da un'organizzazione fatta di uomini, che nel suo insieme si definisce come "religione" intitolata al nome di un uomo, giustiziato da altri uomini.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:24

Rom ha fatto la sua dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà dei suoi peccati per avere l'assicurazione alla prosecuzione della vita


Flaviomob si è assicurato che nessuno lo potrà punire per i suoi

Micol ha risposto ad entrambi.
A me no, forse perché sa che, non avendo peccati da confessare,  sarò chiamato tanto presto che non avrò il tempo di leggere disperato disperato
Perché non ho peccato anch'io?  capocc capocc


Ultima modifica di cardif il Dom 24 Gen - 16:27, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:26

Micol ha scritto:
Rom.

E tu dovresti attirare l'attenzione dell'Altissimo su tutte queste tue qualità? Ma se Lui ha contato tutti i capelli che hai in testa!

Com'è che adesso la preghiera si chiama "attirare l'attenzione"?

Semplicemente, sono contento di essere sfuggito alla decimazione del buoni, quando ero un neonato, ancora del tutto innocente e quindi meritevole di essere assunto in cielo, e volevo assicurarmi che fosse stato notato anche tutto quello che ho commesso con tutte le altri parti del corpo che sono sotto la capigliatura.
In ogni caso, essere esibizionisti e importuni è comunque un difetto, se non proprio un peccato, e fa curriculum.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Afam




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:37

Rom ha scritto:


No, Afam: con tutto il rispetto, vorrei farti notare che stiamo parlando di qualcosa che è stata partorita dalla piccola mente umana, tramandata e trascritta da voci e mani umane, e governata da un'organizzazione fatta di uomini, che nel suo insieme si definisce come "religione" intitolata al nome di un uomo, giustiziato da altri uomini.

Appunto. Non state parlando di "CHI" è fuori di noi, ma solo della nostra capacità di avvicinarci a "LUI". Scusate il disturbo. allegro
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 16:57

Afam ha scritto:
Appunto. Non state parlando di "CHI" è fuori di noi, ma solo della nostra capacità di avvicinarci a "LUI". Scusate il disturbo. allegro

Nessun disturbo, Afam.

Ripeto: stiamo parlando di una cosa che è stata partorita da noi uomini.
Non dobbiamo avvicinarci a nessuno.
Qualunque cosa diciamo noi qui, o è stata detta da chiunque altro, su questo argomento, è totalmente umana e perfettamente comprensibile da mente umana.
"Dio" è in noi, non fuori di noi.
Chi lo vuole mettere fuori e al di sopra, nell'alto dei cieli, irragiungibile e incomprensibile, incommensurabile, sta sacralizzando la propria stessa umanità.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 17:26

Cardif.

Ma tutti ci scriviamo e rispondiamo sempre.
Vedo che ieri hai scritto, "E il Verbo era con Dio".Eh,no, in greco è scritto Il Logos era pros ton Theon" e cioè il Logos era presso Dio, e non con Dio, c'è differenza, sono 2 persone uguali e distinte( presso Dio, e non con Dio).[Dove hai trovato questa traduzione? L'hai fatta tu? So che conosci il greco.]
La teologia cristiana ha utilizzato la filosofia greca, scrivendo il Prologo di Giovanni, questo Logos che era stato e l'apeiron ,e il numero , e il divenire , e l'essere, ora è il Logos sarx egheneto( il Logos si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi).Voglio dire che è esatto dire presso Dio, e non con Dio.

Per quanto riguarda tutte le tue depravazioni, e diccele, stiamo qua apposta, senno' ci rileggiamo Guerra e pace, a Roma è pure freddo, mica si puo'fare il bagno al mare.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 18:11

Micol ha scritto:
Cardif.

... "E il Verbo era con Dio".Eh,no, in greco è scritto Il Logos era pros ton Theon" ...
[Dove hai trovato questa traduzione? L'hai fatta tu? ...

Per quanto riguarda tutte le tue depravazioni, ...

Anche qua fa freddo e sto al pc, a seguire una certa squadra che ha vinto fuori casa per 4 a 2 ( allegro ).
A leggere della scoperta del Pianeta Nove del sistema solare e dell'esplosione della stella SN Refsdal, situata a 9,3 miliardi di anni luce dalla Terra, evento osservato due volte ad un mese di distanza; prova provata della teoria di Einstein.
(quanto siamo piccoli ...)

Non è vero che non ho peccato (che per me significa fare del male ad altri). Una volta ho schiacciato una formica. Se dico che l'ho fatto apposta vale nel curriculum?

A domanda rispondo.
In verità, per seguire stelle e pianeti, non ho tradotto io. Però se vedi qua

http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=Gv+1,1-18&formato_rif=vp

C'è la traduzione della CEI, che dice 'presso'; ma quella riveduta che dice 'con'.
Però secondo me la differenza non sta qua ma tra 'era presso Dio' ed 'era Dio'.
Cioè il Verbo si identifica con Dio o è un'altra Entità?
Penso che ognuno possa interpretare, e credere in ciò che vuole.
Più terra terra, pure io sono convinto che la prima grande acquisizione dell'uomo sia stata la capacità di parlare. Il passaggio dalla bestia all'uomo (che però spesso è rimasto come prima). E che è avvenuto molto prima che imparasse a scrivere, cominciando a inventare miti e tramandarli oralmente.
ciao
cardif
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 18:50

Cardif

Ma qui devi rispolverare cio' che è stato detto nei concili ecumenici di Nicea I (325), di Efeso ( 431), di Calcedonia (451), nei quali, come ho detto piu' volte, furono gettate le basi della Cristologia.

Devi tenere presente la differenza tra persona e sostanza, sostanza divina e due persone, se ci fermiamo qua. Poi serve anche la Fede, che non è un dono che hanno tutti, ma , come si sa, va meritata.

Per la traduzione esatta, fattela da solo, se hai basi di greco, questo greco non ha pretese atticizzanti, ma è il greco della koinè, è facile da tradurre.Io ho la BJ, e molte altre bibbie, le ha comprate tutte mio padre.

Veramente non volevamo sentire parlare di formiche, ma delle femmine prosperose , con le quali , ci hanno detto, ti accompagni. Che fai con queste? Tira fuori i peccati...

Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 18:50

Micol ha scritto:
La teologia cristiana ha utilizzato la filosofia greca, scrivendo il Prologo di Giovanni, questo Logos che era stato e l'apeiron ,e il numero , e il divenire , e l'essere, ora è il Logos sarx egheneto( il Logos si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi).Voglio dire che è esatto dire presso Dio, e non con Dio.

Al Logos avevo accennato, in un post di un paio di giorni fa.
Il Prologo di Giovanni è perfetto per contemplare quanto la teologia cristiana debba alla filosofia greca, e il cristinanesimo tutto debba alla cultura greco-romana.
Un'entità astratta che presiede alla vita cosmica, e quindi anche terrena, percorre tutta la filosofia greca fino alla fase ellenistica, con vari nomi e con diverse intepretazioni, senza che ciò abbia dato luogo ad antropomorfismi, come invece avviene nella tradizione giudaica.
Il Prologo sancisce anche sul piano filosofico il distacco da questa tradizione, proprio nell'atto in cui fa una crasi teologica tra AT e predicazione evangelica: il Logos, insomma, spodesta e liquida il "Dio degli eserciti", lo Zeus solitario dell'AT, e lo ridistribuisce nel cosmo così come l'aveva pensato la filosofia greca.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 19:02

Micol ha scritto:

Veramente non volevamo sentire parlare di formiche, ma delle femmine prosperose , con le quali , ci hanno detto, ti accompagni. Che fai con queste? Tira fuori i peccati...


doh
Poiché qui non siamo preti, cerchiamo di non usare dio e la confessione per estorcere particolri piccanti con i quali trastullarci sotto la tonaca.

Io mi ero rivolto all'Altissimo, accennando ai fatti miei, e la ragione era un losco istinto di sopravvivenza.

Per racconti diversi, eventualmente corredati da foto e reperti organici, prodotti da istinti diversamnte loschi, apriamo un altro 3D.
stendiamopanni

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 19:53

Rom.

Sì, ricordo benissimo il tuo post sul Logos di qualche giorno fa, ma c'era più di un tuo post cui rispondere, gli altri scappano intimoriti davanti  a te, mi sembra, lasciano a me l'incombenza...vai a capire perchè...

Ma il Cristianesimo è nato in Europa-non in Nuova Zelanda-quindi per esprimersi ha usato strumenti della filosofia greca.

Eravamo gia' in pieno Ellenismo ( 323 a C-529 d C).

Non c'è antropomorfismo nell'A.T., anzi gli Ebrei sono stati sempre molto attenti a non cadere nell'idolatria e nell'antropomorfismo, perchè dici cio'?

Perchè mai il Logos dovrebbe spodestare il "Dio degli Eserciti" , se avevano la stessa natura divina?

Ho spiegato più volte perchè si chiami Dio degli Eserciti, perchè in Israele tutti, dai 14 anni ai 70 anni, dovevano prestare servizio militare, per combattere contro i nemici che violavano i confini,  e dovevano essere subito reperibili , in caso di attacco. In tutti i modi, Dio non ha solo quest'appellativo che non ti piace.
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 20:21

Micol ha scritto:
Cardif

Ma qui devi rispolverare cio' che è stato detto nei concili ecumenici di Nicea I (325),....

...la Fede, che non è un dono che hanno tutti, ...

Per la traduzione esatta, fattela da solo, ...

... femmine prosperose ,... ci hanno detto, ....

Ciao
femmine prosperose allegro allegro

A domanda, ho consultato il mio Rocci. Mi dice che  πρὸς  ha il significato fondamentale di 'presso'; però anche "altresì' in Omero; ed anche 'a favore di' in Sofocle. Ed atri autori, ovviamente.
E si trova questa radice in tante parole latine e italiane, ovviamente anche questo.

Se devo dare la mia traduzione, scolasticamente mi fermerei a dire 'prossimo a Dio'. Ma significherebbe che il logos è una Entità diversa da Dio, a Lui vicina.
Se voglio fare una esegesi del testo, sceglierei il 'il Verbo è altresì Dio', che mi fa più coerentemente passare all'affermazione 'il Verbo è Dio'. E questo mi consente di non introdurre un'altra Entità. Sarebbe un casino.
Ma sarebbe la mia traduzione, sulla base di quello che riporta il mio vocabolario. Non ero là a capirne bene il senso.
Che se ne fanno gli altri? Perciò ho detto e ripeto: che ciascuno la veda come vuole.

Gli studiosi che hanno tradotto in 'con Dio', nel link che ho riportato avranno avuto altre motivazioni, non so.
Però credo che una interpretazione più recente sia preferibile.
Si corre il rischio di tornare a credere che 'il sole si fermò; per quasi un giorno intero il sole restò in alto in cielo', secundo la traduzione lessicale del Libro del Giusto.
E si torna al geocentrismo.

cardif
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 21:39

Cardif

Penso che questa nuova traduzione della CEI voglia legare di più le persone del Padre e del Figlio, quasi a scongiurare che la gente capisca che  erano 2 persone diverse ( e poi 3), per salvarci dall'accusa di aver abbandonato il monoteismo , da parte dei Musulmani.Ma chi compra tutte queste nuove traduzioni? Io penso che ognuno ha la propria Bibbia sottolineata a matita, ci studia sempre. I miei libri più cari si sono tutti rovinati , dunque questa mia Bibbia (BJ=Bible Jerusalem) la lasciai aperta sulla mia scrivania accanto alla finestra, e vicino c'era la bibbia ebraica aperta ( manco fossi stata Ravasi...), e c'era un sole accecante che splendeva, e lasciai le imposte aperte e uscii. Nel frattempo si scatenò una forte tempesta e tornai a casa di corsa, in quanto vi erano anche altri libri aperti sulla scrivania, e purtroppo le 2 Bibbie furono quelle che si rovinarono di più, io le asciugai pagina per pagina col fon, e le pagine si raggrinzirono , allora le stirai e, alfine ,meglìo di così non sono venuti. Ho comprato un'altra BJ, sembrava identica, ma io riconoscevo la lunghezza delle note di talune parabole, e non era identica, mi dispiacque molto. Mi tengo quella con le gocce di pioggia sopra, è un po' squinternata, pazienza, per tacer di altri libri. Non lascio piu' le persiane aperte, ora, uscendo.

E ma tu mi vai a pescare Omero, sul Rocci, siamo nel IX sec.a C, l'Iliade e l'Odissea sono scritte nel dialetto ionico anche se alcune parti sono in dialetto eolico, che è ovviamente più antico, ma l'Incipit di Giovanni è del 100 d.C, vi sono 1000 anni di differenza, un linguaggio si evolve e muta, Giovanni ha usato la koinè per scrivere, mica il dialetto ionico, tra dialetto ionico e koinè il significato delle parole è cambiato.Io non sono andata ad aprire il mio Rocci, qua sulla scrivania non c'entra, vi sono tutti libri impilati, cade tutto, su poltrone e scaffali è tutto pieno, ma non occorre, il dialetto ionico non è uguale al greco di Giovanni. Si può, in ogni modo, scrivere alla CEI e chiedere il perchè di questa traduzione che confonde le idee piu' di quanto non le abbiamo gia' confuse. Appunto scriverò una mail agli studiosi e chiederò spiegazioni, e se non risponderanno, ne scriverò un'altra.E così via.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Dom 24 Gen - 23:31

Micol ha scritto:
Ma il Cristianesimo è nato in Europa-non in Nuova Zelanda-quindi per esprimersi ha usato strumenti della filosofia greca.

Non c'è antropomorfismo nell'A.T., anzi gli Ebrei sono stati sempre molto attenti a non cadere nell'idolatria e nell'antropomorfismo, perchè dici cio'?

Perchè mai il Logos dovrebbe spodestare il "Dio degli Eserciti" , se avevano la stessa natura divina?

Confesso che mi sembra inutile insistere: partiamo da punti di vista troppo diversi.
Tu guardi - e di conseguenza vedi - solo quello che è scritto, interpretato dalla Chiesa.
Io no, non do alcun valore  specifico e superiore a queste interpretazioni di parte, considero gli scritti come prodotto totalmente umano e documento storico-letterario.

Il dio dell'AT è un dio-re, che ha sentimenti umani, comportamnti umani, esattamnte come gli dei dell'Olimpo: grammaticalmente è un "soggetto" che compie azioni - protegge, sceglie, condanna, vigila, guarda, sorveglia, si arrabbia, etc etc - e per questo lo definisco antropomorfo.
Col cristianesimo ha anche un figlio, generato tramite la fecondazione di una "mortale": come Zeus.
Giovanni aveva svagato l'inghippo, e ha risolto brillantemente la faccenda identificando il Figlio con il Logos: un applauso a Giovanni, ma è un espediente logico tutto umano, che mette una pezza a un'incongruenza altrettanto umana.

E' comunque evidente che si tratta di un ben curioso monoteismo, se oltre al Figlio e al Padre, ci aggiungiamo anche il Logos (tralascio lo Spirito Santo) che stà lì vicino, non si sa bene se "presso" o "con" - ma immagino che sarebbe imbarazzante spiegare la differenza tra "presso" e "con", senza aggravare l'antropomorfismo di tutto l'insieme, visto che sia l'una che l'altra parola si riferiscono a uno spazio e a una distanza (presso) o a un soggetto dotato di identità corporea (con).

Uso il termine "Dio degli eserciti" per marcare la distanza che c'è dal messaggio evangelico.
Il fatto che gli Ebrei lo adottessero a causa del loro servizio militare non mi scandalizza, ma semplicemnte è ulteriore conferma che è tutta una faccenda umana, da leggersi storicamnte e culturalmente.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 0:10

Rom.

Anch'io comprendo che non ne verremo fuori.Io non ripeto cio' che dice la Chiesa, ma quel che mi sembra.
Ma non avevi detto che il Logos era il Figlio?Lo Spirito Santo è l'amore tra Padre e Figlio ( Il Primo amore).Ciò dice la teologia, e lo dico pure io.In tutti i modi, a noi esseri umani non importa che Dio sia astratto, unico, incorporeo e con tante altre belle qualità, lontano da noi. Ci importa che ci aiuti, saremmo piccoli piccoli, ma è così.
Se gli antenati di Gesu' non avessero difeso i confini, il Messia non avrebbe avuto posto dove predicare, visto che era stato cacciato dalla patria, bell'accoglienza ebbe Paolo ,predicando nell'agorà di Atene, lo presero letteralmente subito per pazzo. Certo che serve una madre-patria.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 1:00

Micol,
il link che ti ho indicato riporta la versione della CEI con la scritta 'presso' usato da te e una versione Nuova Riveduta che riporta 'con', che avevo usato prima.

Ma siamo o no d'accordo che è un bene per la credibilità di Dio se, oltre al Figlio messo al mondo tramite una giovanetta che rimane vergine e dato in affidamento ad un anziano falegname, non aggiungiamo un altro Elemento? E che quindi conviene che siano la stessa entità il Logos e Gesù?

E non se n'esce certo andando a rispolverare ciò che fu detto 1600 anni fa. Rispondiamo hic et nunc.
Io ho riportato i significati della parola pros, che certo non sono cambiati da Omero a Giovanni. E nemmeno adesso, nella traduzione del greco antico. Infatti il fondamentale è proprio quello che preferisci tu: 'presso'.
E poi, prima dici 'la traduzione fattela da solo' e dopo dici che non vale, ci vorrebbe un testo della Bibbia scritto in italiano 1900 anni fa, così da avere il significato che si dava allora, cosa impossibile.
Che poi è lo stesso significato che si può dare ora, in una trazione scolastica.
Difficile seguire il tuo ragionamento, per me.

cardif
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 1:49

Cardif.

Parli di elementi, e che siamo in un laboratorio chimico?Volevo dire, fai tu la traduzione, cosi' ti convincerai, compra una Bibbia Greca e traducila. Dicevo che Omero scrive in lingua ionica del IX sec a C, Giovanni usa la koinè, che era la lingua greca parlata dai mercanti in tutto l'Impero.Uno prende una Bibbia greca, legge e la traduce.
Ma gli elementi che abbiamo finora sono 2, il Padre e il Logos ( che è il Figlio).Certo che il Logos è il Figlio, e chi senno'.?Ci siamo trovati dinanzi a tutta questa confusione per interpretare le parole di Gesù, lui non ha detto tutto, ha lasciato alla sua Chiesa, e a noi, l'interpretazione. Dice nell'Orto del Getsemani : Chi ha visto me ha visto il Padre, nessuno puo' andare al Padre, se non per mezzo mio, quando io me ne andro' vi mandero' un altro coonsolatore, lo Spirito di verità, etc e alla fine i teologi si sono trovati con tutto questo materiale da sistemare, Gesù ha fatto la predicazione evangelica e ha pestato i piedi a tutti, ma sono emersi elementi ( come dici tu) diversi da quelli presenti nell'A.T., e  i dottori della Chiesa hanno dovuto sistemare teologicamente tutto questo materiale.E chi lo puo' sapere chi ha ragione?

Ricordi la storia di S.Agostino che era al mare e doveva scrivere un trattato sulla Trinità e vedeva un bambino che aveva fatto una buchetta nella sabbia e con un secchiello ci versava dentro l'acqua del mare e disse ad Agostino che ci voleva versare dentro tutto il mare, e cosi'pensò-il Santo-doveva essere per la Trinità- una cosa ssolutamente impossibile da capirsi, così come è impossibile versare tutto il mare in una buchetta.Pero' la gente la invoca, e viene in aiuto.

.. Li' dalle parti , in campagna, verso Fiuggi, c'è un paesino che si chiama Vallepietra ove c'è un Santuario dedicato alla SS. Trinita', e io una volta ci andai, tutte curve, e sul ciglio della strada, accanto a una brutta curva, c'è una lapide in cui è scritto :"Il popolo del Quarticciolo dedica alla SS Trinità per ol miracolo ricevuto" .Sì perchè organizzarono una gita dal Quarticciolo ( quartiere poverissimo di Roma)a Vallepietra, e l'autista si addomentò e usci' di strada, ma l'autopullman non cadde nel precipizio, anche se aveva le ruote anteriori nel vuoto,restò in bilico, e tutti si salvarono perchè invocarono la SS.Trinita' e uscirono dalle porte posteriori ( io così lo so il fatto).Io non ci sono piu' tornata per paura di andare a finire dritta nel precipizio.
E che ne possiamo sapere noi della SS.Trinità? Manco S.Agostino ci ha capito niente.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 10:15

Micol ha scritto:
Anch'io comprendo che non ne verremo fuori.Io non ripeto cio' che dice la Chiesa, ma quel che mi sembra.
Ma non avevi detto che il Logos era il Figlio?Lo Spirito Santo è l'amore tra Padre e Figlio ( Il Primo amore).Ciò dice la teologia, e lo dico pure io.In tutti i modi, a noi esseri umani non importa che Dio sia astratto, unico, incorporeo e con tante altre belle qualità, lontano da noi. Ci importa che ci aiuti, saremmo piccoli piccoli, ma è così.
Se gli antenati di Gesu' non avessero difeso i confini, il Messia non avrebbe avuto posto dove predicare, visto che era stato cacciato dalla patria, bell'accoglienza ebbe Paolo ,predicando nell'agorà di Atene, lo presero letteralmente subito per pazzo. Certo che serve una madre-patria.

Paolo "era" pazzo, o quasi.

Io non avevo detto niente, mi sono limitato a far volteggiare in aria tutti i concetti che sono stati messi in campo sulla materia, a dimostrazione che s'è fatto un gran pastone di tutto cercando di conciliarlo con tutto e il suo contrario.
Col Padre, il Figlio, lo Spirito Santo, la Madonna, il Logos, il Diavolo, gli angeli, i santi, la Chiesa, i profeti, il Messia, gli apostoli, filosofia, teologia, antropologia, storia, Rivelazione, paradiso, inferno, purgatorio, Antico e Nuovo Testamento, esegesi, ermeneutica, filologia, greco, latino, aramaico, Platone, Aristotele, Agostino e Costantino, a me sembra che ci sia bisogno di un paio d'anni di training autogeno prima di inginocchiarsi a dire un'avemaria, solo per capire "chi" stiamo pregando.
O per farla più semplice, andiamo in chiesa a inginocchiarci di fronte a una statuetta o un altarino, o a fare una seduta di psicoterapia low-cost, al confessionale.

Io non contesto la religione come necessità della mente umana, né tanto meno nego la liceità di un sentimento mistico, o della ricerca di un Logos che dia un senso, anche provvisorio, alla vita e all'infinito cosmico.
Contesto che queste dottrine favolistiche e barbariche siano una risposta accettabile.
Gesù Cristo ha fatto qul che ha potuto per riportare tutto a un'utile e ragionevole dimensione umana, anche lui riallacciandosi per necessità alla mitologia vigente all'epoca, data l'aria che tirava già nel solo ambiente ebraico.
In pratica, è come se Gesù avesse detto "sì, va be', facciamo che io sono il Figlio di quel Dio che volete, ma qua bisogna che ci diamo una calmata, smorziamo tutti i bollenti spiriti e cominciamo a rispettarci l'uno con l'altro".
Appena morto (ammazzato), i bollenti spiriti hanno continuato a fiammeggiare, e si è provveduto a rimestare nel pentolone in modo che la "calmata" passasse in secondo piano e fosse comunque sottoposta al vaglio di una gerarchia: Gesù, hai fatto un gran numero, ma stai al tuo posto, al volante adesso ci siamo noi.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 13:13

Micol ha scritto:
Penso che questa nuova traduzione della CEI voglia legare di più le persone del Padre e del Figlio, quasi a scongiurare che la gente capisca che  erano 2 persone diverse ( e poi 3), per salvarci dall'accusa di aver abbandonato il monoteismo , da parte dei Musulmani.Ma chi compra tutte queste nuove traduzioni? Io penso che ognuno ha la propria Bibbia sottolineata a matita, ci studia sempre. I miei libri più cari si sono tutti rovinati , dunque questa mia Bibbia (BJ=Bible Jerusalem) la lasciai aperta sulla mia scrivania accanto alla finestra, e vicino c'era la bibbia ebraica aperta ( manco fossi stata Ravasi...), e c'era un sole accecante che splendeva, e lasciai le imposte aperte e uscii. Nel frattempo si scatenò una forte tempesta e tornai a casa di corsa, in quanto vi erano anche altri libri aperti sulla scrivania, e purtroppo le 2 Bibbie furono quelle che si rovinarono di più, io le asciugai pagina per pagina col fon, e le pagine si raggrinzirono , allora le stirai e, alfine ,meglìo di così non sono venuti. Ho comprato un'altra BJ, sembrava identica, ma io riconoscevo la lunghezza delle note di talune parabole, e non era identica, mi dispiacque molto. Mi tengo quella con le gocce di pioggia sopra, è un po' squinternata, pazienza, 

Ma gli scritti che ci sono pervenuti sono stati riveduti e, forse, corretti involontariamente dagli amanuensi interessati o volontariamente in seguito ai vari concili susseguitisi fino ad oggi (o dalle case editrici, come dimostra la tua Bibbia) per cui si prestano a creare ulteriori dubbi in coloro che (per loro natura) dubitano di tutto o che hanno perso la fede o danno ragione a coloro che non hanno mai dato accoglienza alla religione.  ninzo
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 15:52

Micol   ha scritto: "compra una Bibbia Greca e traducila".
Tanta discussione per una sola parolina (pros) e dovrei tradurre un testo su cui hanno lavorato fior di Dottori in due millenni?

Eh, no. Sono un po' stanchino allegro

cardif
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 17:19

Cardif

Stiamo discutendo di Alte Cose senza essere Dottori della Chiesa, ma penso che la maggior parte della gente sia come noi. Solo di Cristologia esistono dissertazioni lunghe come 6 volumi della Treccani, pensa, chi li legge tutti quante cose sapra'.

Tu dici, e che vado a sfacchinare per una paroletta? pros? E ma sai tu quanto hanno sfacchinato i Padri della Chiesa sul Filioque? Circa 120 anni, e non sono d'accordo ancora tutti.

Nel Concilio ecumenico di Nicea I (325), mancava nel simbolo confessato il Filioque e cioè che lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figlio, per loro procedeva solo dal Padre. Si usa in teologia il concetto di processione per definire lo Spirito Santo, mentre il Figlio viene generato , lo Spirito procede.

Ma le discussioni continuarono, e si bastonarono pure, e finalmente nel concilio di Calcedonia (451) fu inserito nel simbolo confessato il Filioque, quindi lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figlio, etc.

E poi non ti ci vorrebbe tanto tempo a tradurti la Bibbia Greca...
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Lun 25 Gen - 17:29

Micol ha scritto:
Stiamo discutendo di Alte Cose senza essere Dottori della Chiesa, ma penso che la maggior parte della gente sia come noi. Solo di Cristologia esistono dissertazioni lunghe come 6 volumi della Treccani, pensa, chi li legge tutti quante cose sapra'.
Tu dici, e che vado a sfacchinare per una paroletta? pros? E ma sai tu quanto hanno sfacchinato i Padri della Chiesa sul Filioque? Circa 120 anni, e non sono d'accordo ancora tutti.

Conosci la definizione di "specialista" data da qualcuno, non ricordo chi?
Lo specialista è colui che conosce sempre più cose su un oggetto di studio sempre più ristretto, fino a sapere Tutto sul Nulla.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei   Oggi a 5:38

Tornare in alto Andare in basso
 
Il monoteismo primo ostacolo contro la pace tra uomini e tra dei
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 7 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» primo tentativo ovodonazione
» pontifex contro medjugorje
» Chi vuol essere Navy Seal contro il fanatismo cattolico?
» Il primo dell anno in ps....
» il papa contro le superstizioni africane

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Ponte Matteotti  :: La storia siamo noi-
Andare verso: