Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Brani dal "Flauto di vertebre" di Vladimir Majakovskij.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Brani dal "Flauto di vertebre" di Vladimir Majakovskij.   Mar 14 Apr - 20:13

...........................

Ho bestemmiato,
Ho urlato che Dio non esiste,
e lui ha tratto dal fondo dell'inferno
una donna che farebbe tremare una montagna,
e mi ha comandato:
amala!

Dio è soddisfatto.
Nell'erta sotto il cielo
un uomo tormentato s'è inselvatichito e spento
Dio si stropiccia le mani.
Dio pensa:
aspetta, Vladimir!

L'ha escogitato lui, lui,
.................
Se è vero che esisti,
o Dio
o mio Dio,
se tu hai intessuto il tappeto di stelle,
se questo tormento,
moltiplicato ogni giorno,
è, Signore, una prova mandata giu' da te,
indossa la toga del giudice.
........................

Serrerò la bocca,
Non udranno un grido
dalle labbra morse.
Legami alle comete, come alla coda dei cavalli,
trascinami,
squarciandomi sulla punta delle stelle.
.......................................
Fa' quello che ti pare,
Squartami, se vuoi.
Io stesso, giusto, ti laverò le mani
Però,
ascolta!
Portati via la maledetta,
che m'hai comandato d'amare!
.........
Miglia di strade calpestano i miei passi.
Dove andrò a nascondere il mio inferno?
Da quale Hoffman celeste
sei stata concepita, maledetta?
.................
Tornare in alto Andare in basso
 
Brani dal "Flauto di vertebre" di Vladimir Majakovskij.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Harmonica Blues
» la mail prende il volo....contattate altre personalità: dateci il vostro contributo
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA
» Storicità del vangelo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Via Induno :: Cuori in poltrona-
Andare verso: