Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Cammelli

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
einrix




MessaggioOggetto: Cammelli   Mar 19 Gen - 21:46

Tornare in alto Andare in basso
einrix




MessaggioOggetto: Re: Cammelli   Ven 29 Gen - 17:10



Sto rileggendo "Modelli matematici - fisica e filosofia"  che sono scritti divulgativi di Ludwig Boltzmann.
Trattando della meccanica e della fisica, mette in rilievo come la "conoscenza" sia una immagine possibile della realtà. E le scienze, in particolare, si fondano proprio in base a talune immagini della mente, che trovano un parziale riscontro nell'esperienza pratica. Ciò che i più credono verità assolute, sono supposizioni molto vicine al vero, dato che viviamo in un universo di cui non conosciamo i confini e neppure cosa sia la materia di cui è fatto. E quell'essere vicino al vero deve essere inteso: una regola deterministica vale solo nell'intorno delle condizioni in cui essa è fatta valere. Un bicchiere appoggiato sul tavolo lo si può considerare fermo, anche se ci troviamo nella sala ristorante di un vagone ferroviario che corre a cento all'ora, ma sappiamo che nella realtà si muove, in qualche modo che non possiamo conoscere, anche se è appoggiato su di un tavolo di marmo che si trovi in giardino.

Le religioni, nate prima della scienza, sono qualcosa di simile. Il sapere attraverso la religione sono immagini della realtà così come vengono rappresentate da chi se ne fa partecipe. E come non è possibile verificare il principio di inerzia, non esistendo alla nostra portata uno spazio privo di forze, altrettanto non è possibile verificare l'esistenza di un qualche Dio creatore. Ma per chi crede nell'esistenza dell'inerzia, della forza che si trasmette a distanza tra due corpi che conosciamo sommariamente, non vi è una ragione razionale perché non possa credere in un Dio pantocratore. Basta che si usi la religione entro certi limiti, come si fa con la scienza, ed il gioco è fatto.

Io che sono sempre stato dubbioso sui principi della scienza, non riuscendo mai troppo bene a capire come funzioni un atomo, ammesso che sia ciò che ci immaginiamo, o che cosa sia la massa, visto che è un bel mucchietto di molecole, non c'è da meravigliarsi se sollevi altrettanti dubbi anche su una visione teistica del creato. Nel caso della scienza, applicata a piccole dosi, e nell'intorno di ciò che trova riscontro nell'esperienza, riesco ancora ad accettarla. Molto meno mi capita di accettare i riti di una religione, preferendo rimanere un uomo curioso e libero, non condizionato da un razionalismo che diventa fine per se stesso, quando non proprio strumento ideologico di una casta sacerdotale. Anche la politica è come la scienza e la religione, fondata sul suo lato razionale - l'ideologia - e sulla pratica dell'esistenza che si riversa nei conflitti della "storia". Va detto che se per la scienza e la politica, l'interesse dovrebbe essere materiale, per la religione, sarebbe auspicabile che fosse spirituale, salvo non cadere in quelle forme di secolarizzazione che per la legge di Murphy, o del massimo dispetto, è anche la più probabile. E neppure che diventi surrogato della politica e della scienza, che quando è così, l'umanità si trova sull'ultima spiaggia, che in questi mesi, è in Medio Oriente.
Tornare in alto Andare in basso
Afam




MessaggioOggetto: Re: Cammelli   Ven 29 Gen - 17:30

Hai perfettamente ragione, Enrico! allegro
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Cammelli   Oggi a 2:51

Tornare in alto Andare in basso
 
Cammelli
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Via Induno :: Detto fra noi-
Andare verso: