Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 La storia della corruzione italiana

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
flaviomob



Età : 46
Località : Monza

MessaggioOggetto: La storia della corruzione italiana   Dom 3 Gen - 12:14

Un articolo molto interessante. Volevo condividerlo con voi.

http://www.opinione.it/politica/2015/12/30/mellini_politica-30-12.aspx
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Dom 3 Gen - 15:53

Grazie, Flavio, un articolo da vecchio radicale, interessante, pieno di spunti.
Uno in particolare mi è piaciuto, anche perché avevo adombrato la stessa illazione anche io, in un 3D di questo forum, quando ho paragonato le preghiere e le intercessioni ecclesiali come una forma di raccomandazione presso il Padreterno.
Mellini ha ampiato il concetto, collegandolo a vari filoni della nostra storia nazionale. Interessante.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Dom 3 Gen - 17:05

Caro Rom, non è vero per niente che le preghiere siano una raccomandazione presso il Padreterno, no, rientrano nella Comunione dei Santi.
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Dom 3 Gen - 18:45

Raccomandazione: ma non era stata nobilitata sostituendola con 'segnalazione'?

- un po’ di corruzione, “moderata” ed “a fin di bene” era lecita -
mi suona come "un po' di violenza non guasta"  allegro. Il difficile è stabilire la soglia...

- la facoltà di dire “parolacce” -
mi ricorda che 'la bestemmia va contestualizzata' anche gratis, come ha detto monsignor Fisichella quando a bestammiare è stato Berlusconi.

- eliminati i partiti, si “riscuote” in proprio -
meglio i partiti di una volta con il finanziamento pubblico, anche se in misura decente.

In Cina hanno arrestato centomila persone ultimamente, nella lotta alla corruzione.
In proporzione in Italia dovrebbero essere 4.420, ma non so quanti sono (vabbè, per i puristi: 'siano').

Mi ricorda Manzoni, e riporto qualcosa a caso:

"Attaccando duramente le istituzioni e il potere corrotto della società seicentesca, Manzoni vuole criticare un modello sociale ingiusto che ancora non è sconfitto nel presente in cui vive. L’etica della violenza e della vendetta personale (Don Rodrigo, il rapimento di Lucia), l’assenza delle leggi e della giustizia (i bravi, i signorotti, le gride) ti fanno pensare a istituzioni oggi non ancora risolte. Manzoni nel romanzo I Promessi Sposi delinea un quadro della società lombarda del Seicento, durante la dominazione spagnola. Ne deriva una descrizione fortemente polemica: il governo risulta arbitrario, nato dalla combinazione tra anarchia feudale e anarchia popolare, le leggi sono assurde, prevale l’ignoranza profonda."

"Ad aiutare Renzo e Lucia c’è Agnese, madre di quest’ultima. Ha un carattere pratico e sbrigativo, non si fa scoraggiare e cerca di architettare il modo per far raggiungere alla figlia la felicità. Non si affida però, come ci si potrebbe aspettare, alla giustizia. Infatti, se prima scrive una lettera al Cardinale, poi preferisce rivolgersi all’Azzeccagarbugli, scegliendo così gli inganni alla giustizia vera e propria. Egli è un altro personaggio molto importante, dal suo comportamento, infatti, abbiamo un chiaro spaccato della giustizia nel ‘600. Infatti, egli fa intendere che le grida valevano solo per chi era senza protettore, i signorotti e gli uomini al loro servizio, infatti, riuscivano a scamparle, o col terrore o con la corruzione o con l’aiuto di avvocati senza scrupoli, come nel caso del Dottor Azzeccagarbugli."

Un saluto a Flaviomob

cardif
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Dom 3 Gen - 19:53

Caro Cardif,
difficile sintetizzare Manzoni in poche righe, diciamo che Manzoni e Verdi fecero il Risorgimento. Manzoni descrive la societa' del Seicento che è simile a quella dell'Ottocento, in cui vive. Nel lettore vuole creare ribellione a un'era passata, e a quella loro contemporanea. Verdi stesso , quando lo andrà a trovare, gli bacerà le mani.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
flaviomob



Età : 46
Località : Monza

MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Lun 4 Gen - 1:47

Mi pare che i condannati per corruzione in carcere in Italia si contino sulle dita di una o due mani.

In Germania invece mi sembra che siano diverse centinaia (vado a memoria, ma le proporzioni sono quelle).

Sulla Cina credo che, manzonianamente, riescano a beccare qualche pesce piccolo (poco protetto, in alto) per tener buona la popolazione...

Un saluto a tutti
FM
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Mar 5 Gen - 10:27

flaviomob ha scritto:
FM

Carino questo sigillo FM: potrebbe significare "trasmissione in modulazione di Mobiglia", solo per flavioamatori.
birra

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
flaviomob



Età : 46
Località : Monza

MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Mar 5 Gen - 11:37

Eh eh  birra

Lo uso da quando ero bambino, ricordo che ascoltavo spesso la radio per cercare di registrarne le canzoni più belle su nastro, con risultati assurdi: cassette che si ingarbugliavano, brani tagliati e giustapposti in ordine sparso, dj che parlavano sulle ultime note delle canzoni. In più da piccolo ero un tormento: smontavo tutto i registratori e mio padre era costretto a nasconderli!! In realtà lo faceva anche lui, solo che poi era capace di rimetterli a posto...  fatica merlino
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Gio 4 Feb - 9:51

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/04/sestriere-sindaco-si-affida-consulenza-per-la-fondazione-che-presiede-nessuno-avrebbe-fatto-il-lavoro-per-quella-cifra/2431243/
 
Sestriere, sindaco si affida consulenza per la fondazione che presiede. “Nessuno avrebbe fatto il lavoro per quella cifra”  di Andrea Giambartolomei

.  .  .  .  .  .  . 
Ormai non li ferma più nessuno ... quelli della casta ( = lobby socio-politica-economica): se le inventano tutte per ingrassarsi alle spalle della popolazione. 
Un certo genitore (assunto agli onori della cronaca per fatti giudiziari) ci dimostra come riuscire ad emergere in Italia se ci si sa bene intrufolare nei meandri inesplorati delle società fittizie e delle banche e se si gode di appoggi "altolocati".  
.


Ultima modifica di iafran il Sab 6 Feb - 8:34, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Sab 6 Feb - 8:30

http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/2016/02/06/arrestato-sindaco-brindisi-cosimo-consales-gestione-rifiuti.html?ref=libero

Rifiuti, arrestato per corruzione il sindaco di Brindisi
 
.  .  .  .  .  .  . 
La privatizzazione dei servizi è quella che ci vuole per alimentare la corruzione.
Quella di Brindisi è solo l’ultima ad essere scoperchiata.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: La storia della corruzione italiana   Oggi a 0:57

Tornare in alto Andare in basso
 
La storia della corruzione italiana
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Storia della Terra in un anno: l'insignificanza dell'uomo
» La biblioteca degli Uffizi: Storia della Repubblica Fiorentina
» coloreria italiana
» Niente diretta per Sgarbi (se parla della Chiesa)
» Storia della forma quadrata o square

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Ponte Matteotti  :: La storia siamo noi-
Andare verso: