Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Se le cattoliche vanno in sagrestia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Rom




MessaggioOggetto: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Ven 18 Set - 7:10

Dal Messaggero due notiziole.
Se avete nei vostri dintorni qualche prete, è inutile che chiediate un commento, perché vi dirà la solità litanìa: "Anche i preti sono uomini, la carne è debole, dio li giudicherà".
Ma soprattutto, non andateci da sole, in sagrestìa a fare l'intervista.


Padre Fedele.
Padre Fedele, l'ex frate accusato di violenza sessuale ai danni di una suora, è stato assolto per non aver commesso il fatto nel secondo processo d'appello dopo che la Cassazione aveva annullato la precedente condanna. Pena ridotta per il segretario dell'ex frate, Antonio Gaudio, condannato per un caso di violenza.
Gaudio, in particolare, è stato assolto, perchè il fatto non sussiste (e non per non avere commesso il fatto) dall'accusa di avere violentato in due occasioni la religiosa ma è stato condannato per la violenza su una ospite dell'Oasi Francescana di Cosenza ed ha avuto inflitta una condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione (in primo grado gli erano stati comminati 6 anni e 3 mesi). Padre Fedele oggi non era presente in aula.


Dio ci protegga da lampi e tuoni
e dalle voglie dei fratacchioni.

Il gup di Firenze Alessandro Moneti ha rinviato a giudizio un frate 85enne di un convento nel Fiorentino per una violenza sessuale che avrebbe consumato in sagrestia, dopo una messa, ai danni di una fedele di 28 anni. Secondo la denuncia presentata ai carabinieri dalla giovane donna nel settembre 2013, e i racconti resi alla polizia giudiziaria, lei stessa era andata a chiedere una benedizione dopo aver subito un incidente stradale il giorno precedente: non era rimasta ferita ma comunque era sotto choc, in particolare per una forte discussione avuta con l'automobilista dell'altra vettura con cui si era scontrata. Ancora scossa, aveva deciso di andare a messa e di aspettare alla fine il frate, che la ricevette nella sagrestia.
Qui, sempre secondo il racconto della donna, il religioso, dopo averle fatto il segno della croce e averle chiuso un occhio con le mani, l'avrebbe sottoposta a violenza aiutato da uno sconosciuto - per ora non identificato - che l'avrebbe trattenuta alle spalle. Tornata a casa, non avrebbe detto nulla ai familiari. Ma il giorno dopo andò in ospedale a farsi visitare e poi si recò anche dal medico curante. Successive indagini della procura hanno ricostruito i fatti e poi condotto all'udienza preliminare per chiedere il processo del religioso.
«Ci riserviamo di sviluppare indagini difensive e di chiedere una perizia psichiatrica per la donna - ha detto l'avvocato Paolo Ghetti, difensore del frate - Al momento ci sono tre racconti che riteniamo diversi, tra querela presentata ai carabinieri della stazione, sommarie informazioni rese alla pg e incidente probatorio. Ravvisiamo elementi contradditori e lacunosi, e, per certi tratti, irreali».
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Ven 18 Set - 22:24

Caro Kociss, Grande Capo Apache, belle le notizie che pubblichi per tirarci su il morale.
Certo, anche i preti sono uomini, e la carne è debole, il solito ritornello, loro hanno la vocazione al sacerdozio , ma non alla castita', regoletta aggiunta da Gregorio VII (1074, Obbligo del celibato).

Avessi mai letto su un giornale, signora del III piano, mentre gira il sugo, va a pagare il condominio, col mestolo in mano, giu', dal nuovo amministratore, giovane, alto, bello, moro, e gli  salta addosso, venendo cosi arrestata, per violenza sessuale, mai letto.

Il caso del frate di 85 anni che usa violenza alla parrochiana di 28 anni, in sagrestia, mi lascia stupefatta, poi con la complicita' di un uomo che tiene ferma la donna-chi è costui?IL sagrestano?Un padre di famiglia desideroso di emozioni forti?- perchè dopo la Messa serale, soprattutto nei paesini, c'è una grande ressa dinanzi alla sagrestia, che al pari del bar, diventa luogo di aggregazione e di chiacchiere. Ci sono tutti i vedovi e le vedove che devono parlare col parroco, che durante il giorno è inspiegabilmente sempre impegnato al Vicariato, col Vescovo, al Vaticano, e cosi' via, è libero solo la sera, e poi vi sono i malati che hanno bisogno di una parola di conforto, la fila e' lunga e tutti chiedono di entrare , non si sa perchè entri la giovane donna, forse proprio per questo. La ragazza è un po' strana perchè la benedizione l'ha appena ricevuta alla fine della S.Messa, ma ne vuole un'altra, -una di piu' non fa male-perchè è ancora sotto shock avendo litigato con l'altro automobilista,- io penso che la fanciulla abbia fatto una manovra talmente azzardata da vera asina matricolata, così da beccarsi una sfilza di giuste contumelie,- ma lei è scioccata, vuole essere benedetta ancora, ecco che spunta l'amico misterioso, che forse era sotto la scrivania, chissa', e la blocca, molte cose non vanno nel racconto della fanciulla, in lei si sente il delirio ben strutturato che le confonde il cervello. Aspetteremo l'esito del processo, per sapere come va a finire.


Ultima modifica di tessa il Sab 19 Set - 3:18, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Sab 19 Set - 0:34

Tessa cara, l'unica cosa divertente è la trovata di quel vecchio marpione di Gregorio, la solita paraculata da prete.
Il resto, lasciamo stare.
  asinochevola     fatica   sìsìvabbè


Er prete
Jeri venne da mé ddon Benedetto
Pe ffamme arinnaccià cquattro pianete;
E vedenno un riarzo drent'ar letto,
Me disse: "Sposa, qua cche cce tienete?"

Io j'arispose che cciavevo er prete
Pe nnun stamme a addoprà llo scallaletto;
E llui ce partì allora: "Eh, ssi vvolete,
Sò pprete io puro": e cqua fesce l'occhietto.

Capite, er zor pretino d'ottant'anni
Che stommicuccio aveva e cche ccusscenza
Cor zu' bbraghiere e cco li su' malanni?

Ma ssai che jje diss'io? "Sora schifenza,
Che ccercate? La freggna che vve scanni?
Io nun faccio peccato e ppinitenza."

(GG Belli)

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Dom 20 Set - 21:51

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/20/cuba-papa-francesco-dice-messa-in-plaza-de-la-revolucion-di-fronte-a-500mila-persone/2051849/
 
 
“Essere cristiano comporta servire la dignità dei fratelli, lottare per la dignità dei fratelli e vivere per la dignità dei fratelli”. … Papa Francesco … ha chiarito subito che “il cristiano è sempre invitato a mettere da parte le sue esigenze, aspettative, i suoi desideri di onnipotenza davanti allo sguardo concreto dei più fragili”. (…) Bergoglio ha spiegato che l’insegnamento di Gesù è semplice: “Chi vuole essere grande, serva gli altri, e non si serva degli altri! Sta qui il grande paradosso di Gesù. I discepoli discutevano su chi dovesse occupare il posto più importante, su chi sarebbe stato il privilegiato, su chi sarebbe stato al di sopra della legge comune, della norma generale, per mettersi in risalto con un desiderio di superiorità sugli altri. Chi sarebbe asceso più rapidamente per occupare incarichi che avrebbero dato certi vantaggi. Gesù sconvolge la loro logica dicendo loro semplicemente che la vita autentica si vive nell’impegno concreto con il prossimo”.
Un servizio al prossimo che, come ha spiegato Francesco, “non punta verso un atteggiamento di servilismo, ma al contrario, pone al centro della questione il fratello: il servizio guarda sempre il volto del fratello, tocca la sua carne, sente la sua prossimità fino in alcuni casi a ‘soffrirla’, e cerca la sua promozione. Per tale ragione il servizio non è mai ideologico, dal momento che non serve idee, ma persone”.
Lo sguardo di Bergoglio si è poi rivolto al popolo cubano “che ha delle ferite, come ogni popolo, ma che sa stare con le braccia aperte, che cammina con speranza, perché la sua vocazione è di grandezza. Oggi vi invito a prendervi cura di questa vocazione, a prendervi cura di questi doni che Dio vi ha regalato, ma specialmente voglio invitarvi a prendervi cura e a servire la fragilità dei vostri fratelli. Non trascurateli a causa di progetti che possono apparire seducenti, ma che si disinteressano del volto di chi ti sta accanto”. Da qui l’appello finale: “La grandezza di un popolo, di una nazione; la grandezza di una persona si basa sempre su come serve la fragilità dei suoi fratelli. In questo troviamo uno dei frutti di una vera umanità. Chi non vive per servire, non serve per vivere”.

.  .  .  .  .  . 
“I discepoli discutevano su chi dovesse occupare il posto più importante, su chi sarebbe stato il privilegiato, su chi sarebbe stato al di sopra della legge comune, della norma generale, per mettersi in risalto con un desiderio di superiorità sugli altri” e questi discepoli si trovavano al cospetto del loro Maestro! 
E quelli che son venuti dopo una generazione, due … 10, 50, 100, 200 generazioni?  ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Mar 22 Set - 9:01

La vera vita
 
Lasciate liberarmi le ali
le pastoie che mi tengono
mi accecano.
Voglio volare in alto
verso il tutto.
L’altezza infinita è
la mia meta.
La luce abbagliante
che mi darà la vera vita:
a quella anelo.
                               (R. N.)

.  .  .  .  .  . 
Sembra un pensiero dei primi cristiani, invece è apparso su un manifesto funebre sabato scorso, 19 settembre, a Taranto.

Un bisogno di spiritualità così sincero ed onesto non passa inosservato e può ricevere rispetto o accoglienza, ma può anche rappresentare per altri un'opportunità da sfruttare.
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Mar 22 Set - 9:17

iafran ha scritto:

Un bisogno di spiritualità così sincero ed onesto non passa inosservato e può ricevere rispetto o accoglienza, ma può anche rappresentare per altri un'opportunità da sfruttare.

Un fenomeno antico come il mondo.
Ogni bisogno trova qualcuno pronto a soddisfarlo.
Chi è pronto? Dipende.
Come lo soddisfa? Dipende.

Qualcuno disse una volta che ogni truffa si basa sul fatto che esiste, da parte della vittima, la tendenza a cercare "l'affare", a ottenere un vantaggio, un privilegio, a cercare una scorciatoia - il Rolex a 30 euro, spacciato all'autogrill è l'esempio più banale.
Ma anche desiderare l'intercessione per uno sguardo benevolo di "dio" somiglia molto alla richiesta (con mancia) che si fa all'usciere per avere un appuntamnto col sottosegretario del ministero: scorciatoie.
Quando in palio c'è la luce abbagliante che mi darà la vera vita , be', può darsi che si faccia avanti un poeta o un santo, ma è più probabile che sia uno stregone, o un pusher o un elettricista, se non altro per una pura questione statistica.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Mar 22 Set - 9:58

Rom ha scritto:
Quando in palio c'è la luce abbagliante che mi darà la vera vita , be', può darsi che si faccia avanti un poeta o un santo, ma è più probabile che sia uno stregone, o un pusher o un elettricista, se non altro per una pura questione statistica.

Fra i tanti religiosi, adesso, c’è questo umile Papa Francesco che sta sollevando la questione. In fin dei conti sono più numerosi i buoni (puri di cuore) dei "cattivi", ma per il futuro saranno i mistificatori ad averla vinta: il potere secolare sugli uomini è troppo seducente!
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Mar 22 Set - 13:18

Temo che papa Francesco sia piuttosto inviso agli stregoni, ai pusher e agli elettricisti che popolano la Curia e le parrocchie romane.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Gio 24 Set - 8:09

Ndo' stao le campane, stao le puttane.
Sentita proprio ieri, da un'anziana massaia ciociara.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Gio 7 Gen - 16:08

Rom ha scritto:
Ndo' stao le campane, stao le puttane.
Sentita proprio ieri, da un'anziana massaia ciociara.

Io, invece, stamani ho letto sul “Quotidiano di Cosenza” questa notizia (pubblicata on-line il 2.01.2016):
.  .  .  .  .  .

http://www.ilquotidianoweb.it/news/cronache/743873/Vatileaks-2--Francesca-Chaouqui-convoca.html
 
Vatileaks 2, Francesca Chaouqui convoca la stampa 


SAN SOSTI - Ha deciso di dare alla stampa la sua versione dei fatti mentre è ancora in corso il processo a suo carico davanti ai giudici della Città del Vaticano. Francesca Immacolata Chaouqui, tra i cinque indagati nel processo in Vaticano per sottrazione e diffusione di documenti riservati della Santa Sede, continua a portare avanti la sua strategia difensiva.
Nell'ambito della sua strategia difensiva la pierre terrà una conferenza stampa il 7 gennaio a San Sosti in provincia di Cosenza, suo paese natale.
Secondo la stessa Chaouqui, infatti, l'obiettivo è «di fare il punto sul processo Vatileaks, svelare molti particolari inediti del caso, comprese le ragioni secondo le quali l’imputata sostiene che l’esito sarà di una condanna, raccontare il motivo per cui ha scelto di scontare la pena senza chiedere la grazia e le ragioni secondo cui ha rinunciato ad ogni mezzo d’appello».
Per partecipare alla conferenza stampa Francesca Immacolata Chaouqui ha richiesto un accreditamento  via mail all’indirizzo press@chaouqui.com.

.  .  .  .  .  .  .  . 
Domani leggeremo altro ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Gio 7 Gen - 19:28

Annunciazion Annunciazione … ecco un sunto della conferenza stampa di Francesca Immacolata Chaouqui di oggi a San Sosti (CS), suo paese natale.
Wow! Grandi progetti per San Sosti, per la Calabria, per il Mondo intero!
.  .  .  .  .  .  .
 
http://www.lameziaoggi.it/cronaca/2016/01/07/vatileaks-chaouqui-rifarei-le-stesse-scelte/
 
Vatileaks: Chaouqui, “rifarei le stesse scelte”
 
Cosenza – “La mia vita e’ stata consacrata alla missione del Santo Padre di cambiare la chiesa”. Lo ha detto Francesca Immacolata Chaouqui nel corso della conferenza stampa che si sta tenendo a San Sosti, nel Cosentino. “Farei anche adesso le stesse scelte … perché’ se uno crede in ciò che fa deve andare fino in fondo. Dopo qualche giorno dalla mia nomina mi resi conto che non tutti l’avevano gradita  perché’ Papa Francesco ha saltato la Segreteria di Stato, e qualcuno ha voluto far capire al Papa che le nomine non si fanno così. Arrivò un dossier, dalla Segreteria di Stato, sulla mia vita che conteneva foto prese da Facebook, cose di una vita normale di una persona normale, e tanti screenshot di twitter assolutamente falsificati. Fu fatto avere alla stampa e fece il giro del mondo … facendo capire che la scelta di Papa Francesco era sbagliata”.
Vatileaks: Chaouqui, “c’e’ la Calabria nel mio futuro”
“Credo in questa terra e nei miei futuri progetti c’è di tornare qui ed investire qui”. Ha esordito così Francesca Immacolata Chaouqui … Chaouqui, membro della Pontificia Commissione referente sull’Organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede,  è indagata nel caso Vatileaks 2 per una fuga di notizie riservate del Vaticano. Francesca Immacolata Chaouqui è arrivata scortata da due guardie del corpo, stringendo le mani dei compaesani che l’applaudivano. Chaouqui ha parlato a lungo della Calabria, nell’introduzione del suo intervento. Poi è passata al tema del processo che la riguarda. “Sono arrivata nella commissione del Vaticano nel luglio del 2013 … e non ero lì per caso, ma per le mie capacità professionali, una esperta di comunicazione, si sbaglia se si fanno illazioni”.
Vatileaks: Chaouqui, “nessuna pressione su Paolo Berlusconi”
“Chiarisco che non c’è stata alcuna pressione, da parte mia, su Paolo Berlusconi perchè il suo giornale non mi attaccasse, e lo ha detto anche lui”. Lo ha detto Francesca Chaouqui. “Il lavoro della nostra commissione è stata una vera via crucis … e la mia permanenza in Vaticano è stata un’esperienza complessa. La Curia che resiste a Francesco esiste, ma la maggior parte è a favore delle riforme”.
Vatileaks: Chaouqui, su cardinale Bertone montatura giornalistica
“E’ stata fatta una montatura giornalistica sull’attico del cardinale Bertone”. ... “Ha sempre avuto grande attenzione all’ospedale del Bambin Gesù … e parlare di ruberie da parte sua è davvero eccessivo, le ruberie in Vaticano esistono ma non sono queste”.
Vatileaks: Chaouqui, in mons. Balda nessun desiderio vendetta
Monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, accusato con Francesca Immacolata Chaouqui di aver divulgato documenti riservati del Vaticano non voleva colpire Papa Francesco. A sostenerlo e’ stata la Chaouqui, … “Quando mi chiamarono per dirmi che dovevo andare in Vaticano d’urgenza, il giorno che mi arrestarono, mi interrogarono per 6 ore. E io dissi che ero incinta … Capii subito cosa stava accadendo … pensai a mons. Balda, e a come Balda fosse affascinato dal giornalista Gianluigi Nuzzi. Ma mons. Balda gli ha consegnato dei documenti solo per sostenere che la riforma di Francesco ancora non è stata messa in pratica … e c’è una sofferenza alla base del gesto, non una volontà di vendetta o di ripicca”.
Vatileaks: Chaouqui, riforme Papa vinceranno grazie a fedeli
“La riforma di Francesco non vince grazie ai cardinali, ma grazie a voi fedeli” …“Hanno detto che ho collaborato – ha spiegato in merito all’inchiesta delle autorità vaticane – ma specifico che non ho ammesso nulla, ho solo raccontato ciò che sapevo e dalla mia bocca non uscirà mai nulla delle tante conversazioni avute con il pontefice, e sono state tante. Da qui a due anni le carte di cui sono in possesso non saranno più vincolate da segreto di Stato … ma oggi vi dico già una cosa: chi autorizza gli arresti al Vaticano? Il Santo Padre? Ma è la segreteria di Stato che ha informato il Santo Padre della necessità del mio arresto e che lo ha male informato”.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Ven 8 Gen - 15:38

“Una tipa stravagante, fuori dagli schemi e con amicizie potenti”. “Noi di San Sosti siamo un po’ sdegnati perché conosciamo il soggetto”. “Magari i parenti la difendono così come le persone che hanno avuto a che fare con lei per qualche favore personale, ma tutto il resto …” (F.Q. dell’8.1.16, "Show calabrese, la Chouqui attacca" di Lucio Musolino)

"Quanto una tipa così va in sagrestia" sa bene quel che trova e quali mezzi adoperare per farsi ascoltare, per convincere e ... andare avanti. C’è, poi, il pentimento come ultima spiaggia ... per essere ammessa nel regno dei cieli (quello dei residenti delle sagrestie).
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Se le cattoliche vanno in sagrestia   Oggi a 5:39

Tornare in alto Andare in basso
 
Se le cattoliche vanno in sagrestia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» I primi vaccini
» 8+4 e niente nausea
» Notte insonne e di pensieri...
» terzo prelievo. valore beta 152
» orari per le punture

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Via Induno :: Detto fra noi-
Andare verso: