Salve Ospite. Ti trovi nel forum ES - Circolare Rossa. Buona navigazione.
 
PortalePortale  IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Sogno di un notte di mezz'estate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 0:06

From

A Midsummer-Night's dream

(Sogno di una notte di mezz'estate)

        III,1a

A Midsummer-Night's dream è una commedia fantastica di Shakespeare, e qui il suo genio poetico si abbandonò maggiormente a fantasia e poesia, col suo verso sensuoso flessuoso barocco romantico e decadente , ed è difficile narrarne la trama tenue e complicata, che risente di molteplici fonti tra cui Apuleio e Ovidio.

La scena è ad Atene, al tempo elle nozze del duca Teseo e dell'amazzone Ippolita. Di notte, in un bosco fantastico, si cercano, si inseguono, si incontrano Ermia, Lisandro, Demetrio ed Elena, e il bosco è popolato da elfi e da fate.

 Titania regina degli elfi e delle fate è in lite con Oberon, anch'egli re degli elfi e delle fate, per via di un paggetto che è di Titania e che Oberon non vuole cedere.

In tale confusione e liti arriva anche il folletto burlone Puck, che complica ancor piu' la vita agli amanti e ai sovrani dei regni fiabeschi, scambiando filtri magici e infittendo ancora di piu' la tenue trama poetica.

E' una commedia che si libra nel regno della fantasia, dove i mortali diventano trastullo di folletti e di fate che fanno innamorare or questo or quello e tutto poi finisce felicemente.

Pienamente maturo da un punto di vista estetico è Il Sogno di una notte di mezza estate, in cui la fantasia del poeta si è sbizzarrita ad unire le trame e gli spunti piu' vari, da Ovidio ad Apuleio, dalle leggende popolari inglesi, alle esperienze del mondo borghese, dal romanzo cavalleresco a quello ellenistico. La commedia trova la sua originalità proprio nel carattere composito, e nella sapienza con cui si sono fusi tre mondi: quello delle fate, aereo e malizioso, quello degli umili artigiani, e quello della tradizione cortese aulica e lirica. Il folletto Puck domina il primo impersonando lo spirito burlone creato dall'immaginazione popolare, il tessitore Bottom è l'eroe sbruffone, ingenuo e stralunato del secondo, mentre il terzo è tutto nei bisticci, nei ripicchi, negli inseguimenti dei quattro giovani che vanno recitando su uno sfondo silvano da arazzo prezioso l'eterna commedia dell'amore.

Si incitino, dunque , i cavalli di Frigia, e si dia inizio allo spettacolo.

FINE PRIMA PARTE


Ultima modifica di tessa il Mer 12 Ago - 2:55, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
E.staff
Admin



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 12:27

Mi intrometto come Admin, e padre di questo forum, per registrare con orgoglio che siamo riusciti qui ad addomesticare un gigante della letteratura di tutti tempi, rendendolo umile, benché nobilissimo, messaggero di missive personali di noi contemporanei - destino che prima di lui era toccato soprattutto a Catullo e a Saffo.
A margine di questa constatazione, possiamo aggiungere che questo excursus nel Sogno aiuta forse a chiarire l'enigmatico volto del personaggio associato al sonetto 57, anch'esso del nobile Bardo.
Un piccolo passo per l'umanità, ma un grande paso per il nostro piccolo forum.
Tornare in alto Andare in basso
http://es-forum.forumattivo.it
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 14:35

EStaff ha scritto:
...  questo excursus nel Sogno aiuta forse a chiarire l'enigmatico volto del personaggio associato al sonetto 57, anch'esso del nobile Bardo.
Un piccolo passo per l'umanità, ma un grande paso per il nostro piccolo forum.

Questo lo potevo dire io o cardif, quali semplici e devoti iscritti (ad averne capacità),  non certamente l'EStaff che deve essere imparziale e sordo ad ogni lusinga, seppur damigella vezzosa istiga.  loda

(E, per carità, non menzionar la storia di Maometto e della montagna)
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 16:34

Caro Iaf, il Dominus ha una concezione paternalistica e interventista, essendo in effetti strano sotto questo aspetto: al contrario di altri Admin, mostra indifferenza verso le faccende più tecniche e verso i vexati "regolamnti", e da buon pettegolo gli piace invece ravanare nelle questioni personali dei suoi sudditi.
Se non fossimo sicuri del suo buon animo, e della sua fondamentale innocenza, ci sarebbe da temere una forma di teocrazia, o stato etico. Ma Egli è buono, e sa. E conosce alcuni di noi da tanto tempo.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
cardif




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 17:55

Bottom ha la testa trasformata in quella di un asino, idea tratta da Le metamorfosi di Apuleio. Il quale è costretto a difendersi dall'accusa di magia per i 'mala carmina', quelle poesie erotiche intrise di giochi di parole e rinvii alla poesia arcaica. Dove l'accusa scaturisce da una interpretazione delle poesie come 'poesie di incantesimo'. L'accusa è di aver usato la magia per irretire Pudentilla e convincerla a sposarlo.
Ma Apuleio non subì accuse per questo, che riporto in italiano:

"Serti di fiori, o mia dolcezza, e questi carmi io ti dono.
I carmi a te li dono, i serti al tuo genio,
i carmi perché, o Crizia, questo giorno desiato sia cantato,
il giorno che ritorna con le tue quattordici primavere,
i serti, invece, perché in questa lieta occasione le tue tempie sian cinte di primavera,
sì da ornare di fiori il fiore dell'età.
Tu dammi in cambio, per i fiori di primavera, la tua primavera,
sì che tu superi coi tuoi doni i miei;
per i serti intrecciati dammi col tuo corpo un amplesso
e per le rose i baci della tua purpurea bocca
"

Dove Crizia è un maschietto....

Che c'entra? E che ne so...

Iafran
, secondo me l'EStaff, per la sua infinita bontà, può tutto; anche abbassarsi al nostro livello.

cardif
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 18:05

Bene, bene, fra poco Iaf, Tessa, Cardif, Lara, Einrix, io e chissà anche qualcuno attratto dalla festa, cominceremo a danzare coronati di fiori e avvolti da veli fluttuanti - Myos porta erba, e richiamiamo Flavio in servizio a fare da palo, caso mai arrivasse la Narcotici.
Mi prenoto per la parte dell'asinello, o almeno a fornire le orecchie pelose - vedo che l'asinello rimedia ...
fiori

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 19:23

Rom ha scritto:
Bene, bene, fra poco Iaf, Tessa, Cardif, Lara, Einrix, io e chissà anche qualcuno attratto dalla festa, cominceremo a danzare coronati di fiori e avvolti da veli fluttuanti - Myos porta erba, e richiamiamo Flavio in servizio a fare da palo, caso mai arrivasse la Narcotici.
Mi prenoto per la parte dell'asinello, o almeno a fornire le orecchie pelose - vedo che l'asinello rimedia ...

Io ho capito che il vostro (tuo e di Tessa) “nobile Bardo” ha intrecciato talmente i personaggi e le storie che anche un sordo e un assonnato doveva riuscire a vedere lo spettacolo fino alla fine (a mo’ di telenovela dell’epoca, con colpi di scena “esilaranti”), a meno che cedeva alla stanchezza e si addormentava, incorporando le voci dei personaggi teatrali in un sogno tutto personale, che non se lo dimenticherà per tutta la vita!
Che sia successo a Shakespeare (durante la lettura dei testi classici, ai quali si rifà) e lo abbia, poi, riproposto per il teatro? Certe letture, di notte in dormiveglia, farebbero questo ed altro (suppongo, ma non ne sono certo e se ho sperimentato non mi ricordo niente).
Per documentarmi mi sono buttato su quanto "passava il convento ridotto all’osso", e mi sento tanto frastornato che non sono in condizione di identificarmi in nessun personaggio … beato te (Rom) che ti sei accontentato … però le “orecchie pelose” potrebbero essere meno malinconiche ... metti a rischio le carezze!!
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 19:45

In realtà io non credo alla "identificazione" con i personaggi, al di là dell'empatia che si crea quando si è buoni lettori o buoni spettatori.
Spesso, quella che chiamiamo o sentiamo come identificazione è un moto intellettuale più che emotivo, nel quadro molto complesso formato dalla finzione scenica alla quale partecipiamo, cioè alla quale prestiamo la nostra indispensabile complicità.
Per quanto riguarda l'ispirazione scespiriana, io credo che si esageri il peso delle ascendenze classiche.
Il teatro viaggia sempre, inesorabilmente, su certi binari, così come ci viaggia il meccanismo delle metamorfosi. Così come era scritto che diventasse un modello il "teatro nel teatro", non appena varcata la soglia del surreale, o del paradosso.
Teniamo conto che nel XVI secolo gli antefatti culturali, sui quali si formavano alunni e studiosi, erano estremamente ridotti rispetto alla quantità e variietà del materiale che abbiamo oggi a disposizione: "sapere", "conoscere" significava spesso sapere e conoscere "quelle cose", più che "scegliere di sapere" tra opzioni e suggestioni diverse.

Mi rimane oscuro, però, il fatto che io mi sia "accontentato", amico mio: di cosa?
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 20:05

Rom ha scritto:
Mi prenoto per la parte dell'asinello, o almeno a fornire le orecchie pelose - vedo che l'asinello rimedia ...

Mi sono basato su quello che hai scritto ... ma se vuoi prendo il tuo posto (donzella permettendo ... a Rom quel che è di Rom).
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 20:25

Caro Iaf, credo di non sbagliare se dico che la tua carriera di forumista si sia svolta nella seriosità del sito del bravo Franz, dove chi sembrava proprio un impiastro era un impiastro e chi un dabbenuomo era un dabbenuomo.
Il mondo web, dei forum più recenti, è pieno di piani inclinati e matrioske, come il trenino di Joyland Rolling Eyes e spesso le verità sono cangianti non secondo chi scrive, ma chi legge.


_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 21:18

Rom ha scritto:
Caro Iaf, credo di non sbagliare se dico che la tua carriera di forumista si sia svolta nella seriosità del sito del bravo Franz, dove chi sembrava proprio un impiastro era un impiastro e chi un dabbenuomo era un dabbenuomo.
Il mondo web, dei forum più recenti, è pieno di piani inclinati e matrioske, come il trenino di Joyland Rolling Eyes e spesso le verità sono cangianti non secondo chi scrive, ma chi legge.

Non dare a altri ciò che non è d'altri ... pur apprezzando le funzioni e gli stimoli che possono venire da chiunque del mondo esterno. 

Tu, però, hai avuto quasi paura di alcune matrioske che si erano aperte qui ... vedi tu se puoi farle ritornare. A quanto pare la fantasia e le capacità abbondano ... o devo considerare la tua ultima frase ... un'altra semiseria quasi verità?  jocolor
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 21:41

Un'altra mezza verità quasi seria.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 30 Lug - 23:39

Caro Iafran il teatro scespiriano è stato molto vivo, e nessuno dormiva perchè dovevano stare tutti in piedi all'epoca, avendo la Regina fatto bruciare i teatri per le varie epidemie di peste. C'erano , quindi, all'aperto, delle passerelle di legno sulle quali recitavano gli attori, molto seguiti dal pubblico, e neanche uno spettatore poteva addormentarsi. Tuttora in Inghilterra persiste questo grande amore per il teatro, per cui dal venerdi' sera si va a teatro e professionisti e ortolani sono seduti accanto e discutono di  Shakespeare e di Christopher Marlowe, e del fatto che quest'ultimo poteva essere il piu' grande drammaturgo di tutti i tempi se non si fosse fatto accoltellare a 29 anni in una lite d'osteria .

Dobbiamo alla figlia di Enrico VIII e di Anna Bolena  la protezione di guitti e di carri di Tespi, la figlia di Enrico VIII e di Caterina d'Aragona non lo avrebbe fatto, anche ad Elisabetta dobbiamo la sconfitta della Invincibile Armata e l'Inghilterra potente in terra e nei mari.

Avevo scelto III, 2a, una parte dell'atto III e scena 2 a di codesta commedia  famosa, ed è un monologo d'amore, che ciascuno farà suo, ci troviamo in un bosco incantato.

Personaggi :

Bottom , che è colui che canta ( il tessitore)

Titania :la Regina delle fate e degli elfi.

Bottom smette improvvisamente di cantare.

Titania:

O grazioso mortale, canta ancora ti prego,
Dolcissime al mio orecchio suonano le tue note
M'allieta l'occhio la tua bella persona
Leggiadra, e al primo incontro
Vinta dalla malia del tuo sorriso
Sono costretta a dire- no, a giurare-
Ti adoro!
..........
..........
No, non cercare d'uscire
Da questa selva!
Che tu voglia o non voglia, qui devi restare, con me.
Sono uno spirito di natura squisita; l'estate
E' una provincia di questo mio impero; e io ti amo:
Vieni vieni con me:Al tuo servizio
Metto le fate e gli elfi del mio seguito:
Ti porteranno perle e gioielli
Dal fondo dei mari;
E canteranno per te se vorrai, talvolta,
Dolcemente assopirti su letti di fiori.
Andrai tutto sgrossato della tua scoria mortale
Farò di te una labile essenza d'aria, sottile.
........
.......
FINE
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Ven 31 Lug - 0:20

Ecco, mi tolgo le orecchie d'asino, che metto a disposizione di "ciascuno che farà suo" il monologo di Titania - prego, che i Lor Signori si accomodino, presso il botteghino il cerusico offre l'unguento miracoloso, e la Maga Circe legge il futuro, ammesso che Lor Signori un futuro lo abbiano, siamo qui vostri umili servi per il Vostro piacere.
 
Dura la vita di noi attor girovaghi di terra in terra, ma ci è compenso la grazia delle attricette che a fine commedia si ubriacano con noi.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Ven 31 Lug - 9:47

Il monologo d’amore è veramente intenso. All’epoca, forse, il campo dei sentimenti (con il contorno del bosco incantato) doveva risultare l’unico di cui si poteva parlare senza incorrere nelle ire dei potenti. Forse anche la satira si limitava alle figure dei mariti gelosi o delle moglie vogliose. Gli autori classici, poi, facevano di riferimento.
(Che dici, Rom, sono sempre sotto l’influsso della seriosità forumistica?)
Adesso … (mi butto, va! Siamo in piena estate!) l’amore non è solo nelle opere letterarie … possiamo desiderarlo, subirlo, goderlo, esaltarlo liberamente. Forse è così possibile (a portata di mano), che non lo consideriamo intorno a noi. Eppure, basterebbe poco: un sorriso, uno sguardo dolce, una parola gentile … per rinverdire tutti i millenni che ci portiamo sulle spalle (e nella mente).
 

"Un bacio a mezzanotte" del Quartetto Cetra (meglio di "Cerasella" cantata da Gennarino) ci sta come il cacio sui maccheroni (o comm'a pummarola fresca 'ncoppa gli spaghetti)
Tornare in alto Andare in basso
Myosotis



Età : 50
Località : roma

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Ven 7 Ago - 0:51

"Era un'esperienza abbastanza trascendentale da far dare di volta il cervello anche a un santone tibetano abitatore delle caverne. Jack Sawyer era tutto: uno stelo d'erba nel cinquantamillesimo mondo della catena a partire dalla Terra morì di sete in una irrilevante pianura al centro di un continente... Jack morì con quello stelo d'erba. In un altro mondo due draghi copulavano al centro di una nuvola alta nel cielo del pianeta e l'alito focoso della loro estasi si mescolava con l'aria fredda....Jack era il drago maschio, era il drago femmina, era lo sperma, era l'uovo. Lontano un milione di universi, tre bruscoli di polvere galleggiavano vicini nello spazio interstellare: Jack era la polvere Jack era lo spazio....I suoi denti felici morsicarono un'arancia; la carne infelice do jack urlò sentendosi morsicare.
(...)
da Il Talismano di S.King e P Straub
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Ven 7 Ago - 12:15

Ciao Myos, io apprezzo particolarmente King, che fa parte della lunga galleria degli ottimi narratori di lingua inglese, ma mi piace meno proprio la sua produzione più accentuatamente fantasy.
Ricordo poco del Talismano, e non ho letto nulla della serie Torre Nera: ho acquistato, ricordo, uno dei volumi della serie, ho letto una trentina di pagine, poi è rimasto lì.
La stessa cosa che mi è successa con Eco e il suo Baudolino, o che mi successe con un film di Fellini -  con Benigni, mi pare che fosse La luna, o una cosa del genere, mi sono alzato e ho lasciato il cinema prima che finisse il primo tempo: bello, fatto bene come sempre, ma troppo onorico, troppo surreale e rarefatto.

A parte questo, Myos, spiegaci meglio il senso di questa citazione, per altro esteticamnte bella, ma che trovo difficile da agganciare al 3D.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Myosotis



Età : 50
Località : roma

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Sab 8 Ago - 2:01

Ho scoperto King tre anni fa. I suoi romanzi giacevano intonsi nella mia libreria da anni perchè...perchè rappresentava quello che descrivi. A chi mi ha indotta a leggere per la prima volta Dumas, consiglio di leggere almeno "It", poi ne possiamo parlare.
Anche a me non è piaciuto Baudolino:  non l'ho nemmeno finito; a stento sono riuscita a dare un senso al Pendolo di Focoult (si scrive così'?...) e francamente dei romanzi di Eco che ho letti (e non a prescindere dal batage pubblicitario che c'è dietro), l'unico che mi èo piaciuto è In nome della rosa.
Per quanto riguardA 'sto 3D non so proprio cosa sia, mi illumini vossia! allegro

'notte, Myos
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Sab 8 Ago - 2:16

O Myo', i romanzi di King li ho letti tutti, meno appunto quelli che ti dicevo, i più fantasy, i più "onirici".
It è stato il primo, particolarmente bello nella prima, lunga parte, e meno convincente nella seconda, dove emerge la figura un po' strampalata del mostriciattolo.
Non mi ricordavo di essere stato (è a me che ti riferivi, no?) il pusher di Dumas, e allora ti consiglio di andare a cercare una copia di Luigia Sanfelice, niente cappa e spada, ma quasi un reportage di cronoca su fatti e fattacci della Napoli borbonica.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Micol



Località : roma-centro

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Sab 8 Ago - 2:26

Rom, lo sappiamo , lo abbiamo studiato a scuola, confronto tra  la rivoluzione di Francia del 1789 con quella napoletana del 1799 e c'era Luigia Sanfelice,"Saggio storico sulla rivoluzione napoletana"di Vincenzo Cuoco.
A me pero' Dumas non mi è mai piaciuto.
Tornare in alto Andare in basso
Myosotis



Età : 50
Località : roma

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Sab 8 Ago - 2:34

Si, sul finale si sbraga sempre, però è un notevole sguardo; ha una capacità descrittiva potente e, a modo suo, della pancia più profonda dell'america. Comunque si, sei tu il pusher di Dumas e leggerò Luigia. Appena finisco Stainbech. Tu però leggi, se non lo hai già fatto, "Il resto di niente" e "Franceca e Nunziata"
mo' è tardi e vado a dormi'...Buonanotte Popolo!
Tornare in alto Andare in basso
Myosotis



Età : 50
Località : roma

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Sab 8 Ago - 2:45

tessa ha scritto:
Rom, lo sappiamo , lo abbiamo studiato a scuola, confronto tra  la rivoluzione di Francia del 1789 con quella napoletana del 1799 e c'era Luigia Sanfelice,"Saggio storico sulla rivoluzione napoletana"di Vincenzo Cuoco.
A me pero' Dumas non mi è mai piaciuto.
Politicamente scorretto: "Il sangue del Sud" di G.B. Guerri.
Un romanzo di Dumas è come un quadro di van Gogh. Non è questione interpretativa, individuale, di gusto o personale.
Un abbraccio a te
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Mar 11 Ago - 23:23

tessa ha scritto:
Rom, lo sappiamo , lo abbiamo studiato a scuola, confronto tra  la rivoluzione di Francia del 1789 con quella napoletana del 1799 e c'era Luigia Sanfelice,"Saggio storico sulla rivoluzione napoletana"di Vincenzo Cuoco.
A me pero' Dumas non mi è mai piaciuto.

Hai ragione: abbiamo studiato anche che c'è stato uno chiamato Napoleone Buonaparte, eppure abbiamo perso tempo a leggere Guerra e Pace.
Ma a quel tempo non avevamo i forum che ci avvertivano di impiegare meglio la brevità della vita, evitando di gingillarci con la letteratura.

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale


Ultima modifica di Rom il Mer 12 Ago - 0:00, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Myosotis



Età : 50
Località : roma

MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Mar 11 Ago - 23:38

Ah, ah, ah:  colpiti e affondati con tutte le ciocie. Ok ci riprenderemo, ne sono certa
Tornare in alto Andare in basso
Rom




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Gio 13 Ago - 11:48

Nota psico-forumistica.
Abbiamo inaugurato l'era dei titoli biodegradabili.
Di questo passo l titolo del 3D diventarà "Sogno", poi abbreviato in "S.no", poi semplicemente "S", che dolcemente si scioglierà in Ssss - dorme, sta sognando.
Like a Star @ heaven

_________________
Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Sogno di un notte di mezz'estate   Oggi a 1:02

Tornare in alto Andare in basso
 
Sogno di un notte di mezz'estate
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ho fatto un sogno bruttissimo questa notte
» Diario di viaggio, il mio sentiero verso il sogno
» 8 PT...fine di un sogno...durato solo una settimana!!!
» la strada della "strada per un sogno"...se diventasse un'associazione?
» Volano le fate sulla strada per un sogno

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ES - Circolare Rossa :: Via Induno :: Detto fra noi-
Andare verso: